La radiofrequenza estetica, come già descritta nel nostro ultimo articolo, è un trattamento antiage utilizzato per contrastare l’invecchiamento della pelle, attraverso il calore di onde radio che stimola la produzione di collagene e di elastina.

Guardarsi allo specchio e vedersi belle è sempre un piacere. Anche se per stare bene con se stessi l’aspetto fisico viene al secondo posto rispetto ad una serenità interiore, è innegabile che un viso fresco e giovane rigenera gli occhi e lo spirito.

La cura estetica non invasiva deve far parte del pane quotidiano di qualsiasi persona, uomo o donna, a maggior ragione quando gli anni passano e una crema idratante non basta più a rendere distesa la pelle del viso.

La radiofrequenza per il viso è una soluzione indolore e non invasiva, perché non richiede interventi chirurgi, tanto da essere chiamata anche lifting senza bisturi, ed è alla portata di tutti per la sicurezza del trattamento estetico e per i costi contenuti.

Dunque cosa accade una volta che ci si stende sul lettino del centro estetico e i professionisti iniziano a maneggiare con cura lo strumento che emette le onde radio su viso, collo e décolleté?

Lo strumento, che può essere ad un polo, a due elettrodi o tripolare, viene appoggiato sulla zona interessata e l’onda elettromagnetica a bassa frequenza riscalda la parte più profonda della pelle, l’ipoderma, che passa da un calore di 55-60 gradi fino ad una temperatura di 30-35 gradi in superficie, irrorando di sangue i vasi sanguigni.

I risultati della radiofrequenza sul viso sono visibili fin dalle prime sedute ma ovviamente non sono definitivi e nel tempo sarà necessario ripeterle per mantenere la tonicità e l’elasticità della pelle. La scorsa settimana abbiamo già affrontato il tema delle poche controindicazioni del trattamento, sconsigliato a donne in attesa, persone che soffrono di epilessia e problemi cardiaci, ma in ogni modo sarebbe opportuno fare una visita specialistica per escludere dermatiti, infiammazioni o scottature solari.

Nel prossimo articolo approfondiremo l’azione della radiofrequenza estetica sulle parti del corpo dove è possibile intervenire per ridurre cellulite ed inestetismi.